Home | Elenco iscritti | Elenco scuole | Aggiornamento | Supervisione | Eventi | Come iscriversi | News | Rassegna stampa

Vai alla home page
Oggi è giovedì 30 maggio 2024

   .: Come iscriversi
   .: Attestato ex Legge 4/2013
   .: Esami
   .: Assicurazione
   .: Codice deontologico
 
   .: Cerca un counselor
   .: Informazioni utili
   .: Linee guida
   .: Sportello utente
   .: Definizione di counseling
 
   .: Enti di formazione
   .: Corsi triennali
   .: Specializzazioni
   .: Aggiornamenti
   .: Aggiornamenti on line
 
   .: Chi siamo
   .: Cosa facciamo
   .: Gruppo dirigente
   .: Recapiti e contatti
   .: Coordinate bancarie

Counseling Day 2023


 
Il CoLAP riparte dall'ABCDPartire dal confronto per arrivare allo sviluppo. E’ questo l’obiettivo che si è prefissata Emiliana Alessandrucci, neo presidente del CoLAP. Per trasformare la legge 4/2013, sulla riforma delle professioni, nel punto di avvio di un nuovo cambiamento la dirigente del Coordinamento delle Associazioni Professionali riparte…. dall’alfabeto: Oggi scriviamo (letteralmente) l’ABCD ha dichiarato ed ecco il suo programma.

A come Aggregativo. Molta attenzione daremo al fattore Aggregativo, è importante rafforzare le radici comuni diffondere uno stesso approccio, uno stesso linguaggio condividere le stesse posizioni; l’appartenenza al CoLAP deve essere riconoscibile, le associazioni CoLAP arriveranno a costruire anche un pezzo di identità comune ed omogenea; è un percorso che attraverso l’implementazione del senso di appartenenza ci rafforzerà.

B come Bravura. Perché quello che crediamo necessario nel nostro paese è investire nella Bravura valorizzando le competenze, le capacità e i meriti. Il nostro sistema questo vuole raggiungere se non credessimo in questo principio la nostra legge non servirebbe a niente; non obbliga a nulla infatti, ma si limita a mettere in evidenza capacità, competenze, caratteristiche professionali e personali, identifica le eccellenze e supporta il nostro potenziale cliente nel ritracciarle, nello scegliere consapevolmente il proprio professionista basando la propria scelta sulla qualità. Questo è il cuore della nostra sfida; il CoLAP, insieme alle singole associazioni, al fine di promuovere il valore dell’attestato di qualità rilasciato dalle associazioni intende avviare un dialogo con tutti gli stakeholder Ministeri, enti pubblici, aggregazioni di imprese, consumatori, per spiegare loro il valore dell’attestato di qualità. Questa attività, che sarà onerosa in termini organizzativi e di tempo, serve anche per andare a spiegare la differenza tra un attestato di qualità rilasciato da un’associazione e la certificazione di parte terza su norma tecnica UNI. Il CoLAP si impegna a mobilitarsi per controllare l’operato dell’UNI e il crescente business delle certificazioni che sottrae denari ai nostri professionisti e nulla aggiunge. Voglio andare oltre, non dobbiamo aspettare l’UNI, siamo in grado di costruire una manuale fatto di profilo professionale, competenze, standard qualitativi comuni senza che l’UNI ci costringa a farlo, possiamo aprire tavoli di lavoro di associazioni rappresentanti la stessa professione presso il CoLAP, lo abbiamo già fatto per alcuni e il risultato mi sembra eccellente!

C come Crescita. E se sapremo guardare avanti con fiducia e senso di responsabilità contribuiremo efficacemente alla crescita del nostro settore e alla ripresa del nostro paese. La crescita delle professioni associative può davvero contribuire alla ripresa del Paese, parlando con alcuni Presidenti abbiamo rilevato che proprio in questo periodo di crisi le iscrizioni alle associazioni sono aumentate, se la crisi cambia il concetto del lavoro, prende meglio forma la libera professione non solo come occasione di “fare ciò che piace, che attiene ad una passione”, ma come modalità di lavoro che in un qualche modo aggira la crisi; e se in cinese la crisi è rappresentata da due icone una del rischio e l’altra dell’opportunità, noi ora siamo in grado di sostenere il rischio e cogliere l’opportunità, trasformandola in progetto.

D come Dialogo. E la nostra Crescita parte dal dialogo. Il Dialogo è il nostro strumento più forte e anche la nostra missione. Dobbiamo dialogare con la politica ricostruire, dopo i cambiamenti avvenuti nelle scorse elezioni (se ci pensate solo Ignazio Abrignani del PDL è stato riconfermato, tutti i nostri interlocutori del PD non siedono più né alla camera né al senato) relazioni efficaci, e valutare come interfacciarsi con i nuovi movimenti, con i nuovi fermenti politici che necessariamente divengono i nostri interlocutori. La lobby parlamentare e governativa resta il centro dell’azione politica del CoLAP e anche in un momento di totale disorientamento dobbiamo essere in grado di cogliere le opportunità, siamo ora in una posizione nuova una legge ed un elenco ci identifica come settore economico, ma anche sindacale, sociale di questo paese. Questo è il momento di batterci anche su altri fronti che sempre di più toccano gli interessi dei nostri associati e parlo per esempio della Previdenza, della gestione separata spina nel fianco per i nostri professionisti che esercitano in forma libera; questo sistema previdenziale è iniquo e ingiusto, va modificato, e quello che faremo sarà procedere per gradi: intanto pretendendo di distinguere chi in quella cassa ci sta da parasubordianto e chi come vero libero professionista! La differenza è fondamentale, al parasubordinato la previdenza la “paga il datore di lavoro” nel nostro caso grava totalmente sulla nostra parcella è chiaro! Si parla di ingiustizia anche perché le aliquote inps incidono sulla competitività...

titolo: Il CoLAP riparte dall'ABCD
autore/curatore: M.S.P.
fonte: Corriere Informazione
data di pubblicazione: 03/06/2013
tags: colap, emiliana alessandrucci, legge 4/2013

Home | Privacy | Note legali | Sportello utente | Contatti | Partnership | RSS

© 2009-2024 AssoCounseling. Codice fiscale 97532290158. Tutti i diritti riservati.