Home | Elenco iscritti | Elenco scuole | Aggiornamento | Supervisione | Eventi | Come iscriversi | News | Rassegna stampa

Vai alla home page
Oggi è sabato 22 giugno 2024

   .: Come iscriversi
   .: Attestato ex Legge 4/2013
   .: Esami
   .: Assicurazione
   .: Codice deontologico
 
   .: Cerca un counselor
   .: Informazioni utili
   .: Linee guida
   .: Sportello utente
   .: Definizione di counseling
 
   .: Enti di formazione
   .: Corsi triennali
   .: Specializzazioni
   .: Aggiornamenti
   .: Aggiornamenti on line
 
   .: Chi siamo
   .: Cosa facciamo
   .: Gruppo dirigente
   .: Recapiti e contatti
   .: Coordinate bancarie

Counseling Day 2023


 
Il riconoscimento delle associazioni prende la ricorsa. Ieri l’assemblea del Consiglio nazionale economia e lavoro presieduto da Antonio Marzano ha approvato la delibera con le procedure da seguire per l’emanazione del parere al Ministero della Giustizia circa l’accreditamento delle associazioni presso le piattaforme europee sulle professioni, così come previsto all’art. 26 c. 3 del decreto legislativo n. 206/2007 di attuazione della direttiva Qualifiche (2005/36/Ce). Dunque il parere sarà rilasciato in sede deliberante (quindi su delega dell’Assemblea) dalla seconda commissione delle politiche del lavoro e dei servizi produttivi presieduta da Giuseppe Casadio.

Si tratta di un passaggio cruciale per tutta la procedura di riconoscimento, molto atteso dai diretti interessati. E quindi da settembre, con la prima riunione utile, si potrà iniziare a valutare le istanze (circa una ventina) che hanno già ricevuto l’ok da via Arenula e che, in certi casi come per i grafologi, da mesi aspettano la conclusione dell’iter.

All’interno del Cnel negli ultimi mesi si è svolto un intenso dibattito su quali modalità adottare. Due le tesi che si sono confrontate. Una patrocinata dalle organizzazioni prevalentemente sindacali e l’altra dal gruppo consiliare delle Libere Professioni guidato da Roberto Orlandi.

La tesi sindacale sosteneva che i pareri sui riconoscimenti alle Associazioni dovessero essere resi da un gruppo ristretto di Consiglieri (da 5 a 7), con un solo rappresentante delle libere professioni. La tesi delle Libere Professioni sosteneva invece la necessità di adottare una delibera-quadro sui riconoscimenti e che gli stessi fossero rilasciati dall’Assemblea nella sua totalità (ovvero dalla II Commissione Lavoro Cnel in sede deliberante), nell’ambito di un pubblico e trasparente esame. Stando al regolamento del Cnel, in mancanza dell’approvazione all’unanimità dei pareri l’iter è però destinato a complicarsi per il riconoscimento delle associazioni. Ciò in quanto si dovrà procedere a mettere per iscritto le valutazioni contrapposte nate all’interno della seconda commissione e procedere alla loro trasmissione al ministero della giustizia. A quest’ultimo poi il compito di procedere all’accreditamento o meno.

titolo: Associazioni verso il riconoscimento
autore/curatore: Ignazio Marino
fonte: Italia Oggi
data di pubblicazione: 24/07/2009

Home | Privacy | Note legali | Sportello utente | Contatti | Partnership | RSS

© 2009-2024 AssoCounseling. Codice fiscale 97532290158. Tutti i diritti riservati.