Home | Elenco iscritti | Elenco scuole | Aggiornamento | Supervisione | Eventi | Come iscriversi | News | Rassegna stampa

Vai alla home page
Oggi è mercoledì 21 febbraio 2024

   .: Come iscriversi
   .: Attestato ex Legge 4/2013
   .: Esami
   .: Assicurazione
   .: Codice deontologico
 
   .: Cerca un counselor
   .: Informazioni utili
   .: Linee guida
   .: Sportello utente
   .: Definizione di counseling
 
   .: Enti di formazione
   .: Corsi triennali
   .: Specializzazioni
   .: Aggiornamenti
   .: Aggiornamenti on line
 
   .: Chi siamo
   .: Cosa facciamo
   .: Gruppo dirigente
   .: Recapiti e contatti
   .: Coordinate bancarie

Counseling Day 2023


 
Nuova numerazione per le fattureA partire dal primo gennaio 2013 occorre modificare, per tutti coloro che sono titolari di partita IVA, la modalità con cui le fatture vengono numerate. Viene introdotto il concetto di univocità del documento, cioè la numerazione deve identificare la fattura in modo univoco. Questo a seguito del recepimento della direttiva UE 2010/45 che entra in vigore dal primo gennaio 2013 e che modifica il testo dell’articolo 21 del DPR IVA n.633/72. Fino al 31 dicembre 2012 era sufficiente indicare il numero e la data della fattura (ad esempio: fattura n° 1 del 01/01/2011). Concluso l'anno solare/fiscale, si ripartiva da zero con i progressivi (ad esempio: chiudendo il 2011 con la fattura n° 100 del 31/12/2011 si ripartiva poi con la fattura n° 1 del 01/01/2012).

Di seguito vi segnaliamo alcune interpretazioni della nuova normativa:

Soluzione 1 (quella che noi consigliamo)
Iniziare la numerazione progressiva nell'ambito di ogni anno inserendo nel numero della fattura l’anno di emissione:
Esempio a) Fattura 01/2013 del 01/01/2013 (numero - anno - data di emissione)
Esempio b) Fattura 2013/01 del 01/01/2013 (anno - numero - data di emissione)
A nostro avviso la soluzione più corretta poiché rispetta il criterio di univocità. Tutte le ricevute di AssoCounseling da oggi adotteranno questa soluzione.

Soluzione 2
Proseguire la numerazione delle fatture nel 2013 con la numerazione del 2012. Ad esempio se l'ultima fattura emessa del 2012 è la numero 784 la prima fattura del 2013 sarà la 785.
Per quanto formalmente rispettosa della norma, sconsigliamo questa soluzione poiché - augurandovi una lunga e proficua attività professionale - vi ritrovereste tra X anni ad avere dei progressivi altissimi (ad esempio la fattura 12354 del XX/XX/XXXX).

Soluzione 3
Nel 2013 iniziare la numerazione progressiva dal numero 1, senza l’aggiunta di elementi distintivi, applicando i suggerimenti del punto 1 e punto 2 solo a partire dal 2014. Questa soluzione potrebbe essere accettata sulla base del fatto che le nuove regole, sono applicabili alle operazioni fatte dal 1° gennaio 2013.
Per quanto suggerita da autorevoli studi di commercialisti, ci pare una soluzione non corretta.

Ricordiamo che l'introduzione di questa pratica, a nostro avviso inutile e ridondante, attende ancora l'interpretazione da parte dell'Agenzia delle Entrate.

titolo: Nuova numerazione per le fatture
autore/curatore: Segreteria
fonte: AssoCounseling
data di pubblicazione: 09/01/2013
tags: fatturazione, normativa, numerazione progressiva, Direttiva UE 2010/45, DPR 633/72

Home | Privacy | Note legali | Sportello utente | Contatti | Partnership | RSS

© 2009-2024 AssoCounseling. Codice fiscale 97532290158. Tutti i diritti riservati.