Home | Elenco iscritti | Elenco scuole | Aggiornamento | Supervisione | Eventi | Come iscriversi | News | Rassegna stampa

Vai alla home page
Oggi è mercoledì 29 maggio 2024

   .: Come iscriversi
   .: Attestato ex Legge 4/2013
   .: Esami
   .: Assicurazione
   .: Codice deontologico
 
   .: Cerca un counselor
   .: Informazioni utili
   .: Linee guida
   .: Sportello utente
   .: Definizione di counseling
 
   .: Enti di formazione
   .: Corsi triennali
   .: Specializzazioni
   .: Aggiornamenti
   .: Aggiornamenti on line
 
   .: Chi siamo
   .: Cosa facciamo
   .: Gruppo dirigente
   .: Recapiti e contatti
   .: Coordinate bancarie

Counseling Day 2023


 
Un Paese di professionisti con i capelli bianchi. Di avvocati, ingegneri, dottori commercialisti sempre più vecchi (ma anche sempre più numerosi). E di giovani laureati disillusi, che fanno altro, si mantengono con attività magari contigue e affini al loro titolo di studio, ma fuori dall'albo professionale. Insomma, all'esame di Stato non si iscrivono nemmeno più e non tornano sui libri a pianificare un'iscrizione che comunque non cambierebbe il loro status di lavoratori atipici con partite Iva e contratti parasubordinati. Lo rileva l'ultima fotografia scattata dal Miur sui candidati alle prove di abilitazione nell'anno accademico 2009/2010. In soli cinque anni gli aspiranti professionisti sono diminuiti del 20,4%: 35mila laureati in meno che hanno deciso di non tentare neppure la strada dell'Albo. A registrare la diminuzione più significativa dei candidati sono gli agronomi (-61 per cento). Tra le professioni più 'affollate' spiccano gli architetti (-36%) e gli ingegneri (-31%) e sono in diminuzione anche gli aspiranti avvocati (-13%) e i commercialisti (-10 per cento). Un calo di vocazioni che si spiega solo in minima parte con la riduzione del numero di laureati che nello stesso periodo ha accusato una flessione del 2,4 per cento appena. Questi i dati sulle nuove leve, mentre lo stock complessivo dei professionisti continua a crescere e nel 2010 secondo il Censis ha superato i due milioni.

titolo: Professioni, la fuga dei giovani
autore/curatore: Francesca Barbiero, Chiara Bussi
fonte: Il Sole 24 ORE
data di pubblicazione: 13/06/2011
tags: professioni, ordini, crisi, economia, occupazione

Home | Privacy | Note legali | Sportello utente | Contatti | Partnership | RSS

© 2009-2024 AssoCounseling. Codice fiscale 97532290158. Tutti i diritti riservati.