Home | Elenco iscritti | Elenco scuole | Aggiornamento | Supervisione | Eventi | Iscrizione | Esame di iscrizione | News | Rassegna stampa

Vai alla home page
Oggi è martedì 19 marzo 2019

   .: Iscrizione
   .: Esami
   .: Assicurazione
   .: Definizione di counseling
 
   .: Cerca un socio
   .: Informazioni utili
   .: Linee guida
   .: Sportello utente
 
   .: Elenco scuole
   .: Cerca un corso
   .: Promuovi un corso
   .: Formazione continua
 
   .: Chi siamo
   .: Cosa facciamo
   .: Gruppo dirigente
   .: Recapiti e contatti

Gli eventi di AssoCounseling


 
Modifica del codice deontologicoLa presente per comunicare a tutti i soci che in data odierna è stato modificato il codice deontologico dei counselor di AssoCounseling. Tale modifica è scaturita dalla necessità di un adeguamento normativo in tema di rapporti genitori-figli. Pertanto la modifica viene effettuata dal Consiglio di Presidenza Nazionale e della stessa verrà chiesta ratifica all'Assemblea dei soci del 5 aprile 2014.

La modifica riguarda l'introduzione del concetto di responsabilità genitoriale che va a sostituire quello della potestà genitoriale.

La nuova versione del codice deontologico, che vede la modifica di: art. 13, comma 1; art. 15, comma 1; art. 15, comma 2; art. 15, comma 3 e art. 20, comma 3 è disponibile a questo indirizzo: http://www.assocounseling.it/docs/documenti/D03.pdf

Si invitano tutti i soci a prenderne visione.

La scelta di sostituire la nozione di potestà genitoriale con la nozione di responsabilità genitoriale si allinea all'impostazione internazionale (si pensi al regolamento Ce 2201/03, il cosiddetto Bruxelles II-bis) che rovescia la visione prospettica delle dinamiche familiari e affranca il minore dallo stato di "soggezione" genitoriale per renderlo protagonista delle scelte che lo riguardano da formulare in aderenza al suo interesse.

Di qui, il riferimento alla responsabilità dell'ascendente, intesa come complesso di doveri, obblighi e diritti derivanti dalla filiazione. Il vincolo verso la prole resterà, comunque, fino alla raggiunta indipendenza economica dei figli.

Infine, in virtù dell'ultimo comma dell'articolo 316 del Codice civile, anche il genitore che non esercita la responsabilità assume il diritto-dovere di vigilare sull'istruzione, sull'educazione e sulle condizioni di vita del figlio, le cui esigenze divengono, a ogni effetto, delle priorità.

titolo: Modifica del codice deontologico
autore/curatore: Segreteria
fonte: AssoCounseling
data di pubblicazione: 07/11/2013
tags: codice deontologico, potestà genitoriale, responsabilità genitoriale, rapporto genitori-figli

Home | Privacy | Note legali | Sportello utente | Contatti | Partnership | RSS

© 2009-2019 AssoCounseling. Codice fiscale 97532290158. Tutti i diritti riservati.