Home | Elenco iscritti | Elenco scuole | Aggiornamento | Supervisione | Eventi | Come iscriversi | News | Rassegna stampa

Vai alla home page
Oggi è martedì 2 marzo 2021

   .: Come iscriversi
   .: Esami
   .: Assicurazione
   .: Definizione di counseling
 
   .: Cerca un socio
   .: Informazioni utili
   .: Linee guida
   .: Sportello utente
 
   .: Elenco scuole
   .: Corsi triennali
   .: Corsi di specializzazione
   .: Corsi di aggiornamento
 
   .: Chi siamo
   .: Cosa facciamo
   .: Gruppo dirigente
   .: Recapiti e contatti

Gli eventi di AssoCounseling


 
Il Counseling o Consultoria Psicologica come è stato tradotto in spagnolo, è stato introdotto in Argentina nel 1986 da parte di Andres Sanchez Bodas, psicologo argentino. Fino a quel momento non esisteva infatti una formazione accademica specifica. In Argentina la Psicoanalisi europea è stata e continua ad essere predominante in tutti i settori della formazione legati alle professioni d'aiuto e della salute mentale.

Le facoltà di psicologia, salvo eccezioni, pongono l'enfasi soprattutto su questi testi e, sebbene esistano formazioni che aderiscono ad altre linee teoriche, la maggior parte di esse si concentrano nella Psicoanalisi come obiettivo principale della clinica.

Il counseling sia inteso come 'Consultoria' sia come 'Orientazione' brillava per la sua assenza e quando veniva citato in qualche cattedra, solitamente veniva apostrofato come poco profondo e inutile.

Nel 1986 Sanchez Bodas fonda la prima scuola argentina di Counseling separandosi così dagli ambiti universitari ai quali apparteneva come professore e riunisce un gruppo iniziale di psicologi e psichiatri che costituiscono un piccolo centro di formazione che aderisce al modello di Carl Rogers. Per completare il piano di studi sono stati intergrati in seguito anche professori di Filosofia e Sociologia. Il piano di studi prende spunto dai modelli inglesi e statunitensi, cercando sempre di far convergere le esigenze di formazione con le disposizioni di Legge previste per i titoli terziari argentini che corrispondono, a grandi linee, ad una laurea triennale in Italia.

Nel 1987 il gruppo di pionieri comincia, in forma privata e senza approvazione ufficiale, il ciclo di lezioni che culminerà nel 1989 con il diploma ottenuto dai primi counselor argentini, che di fatto diedero inizio alla professione, come tale, in questo paese.

Oggi si può dire che si era trattato di una sorta di esperimento destinato a valutare il grado di interesse che la comunità locale poteva dimostrare verso questa professione. Gli esiti furono positivi e pertanto nel 1990 è stato fondato HOLOS, Centro Argentino di Psicologia Umanistica e Counseling con l'intenzione, questa volta, di dare un'entità istituzionale propria a questa disciplina di aiuto ed è stato pertanto iniziato un percorso di ufficializzazione presso il Ministero dell'Educazione Argentino.

Nel 1992 è stato approvato il progetto di Corso di Laurea triennale ufficialmente riconosciuta con il Decreto Ministeriale Nr. 998/92.

Nel 1993 viene pubblicato 'Counseling, creare salute o curare la malattia?', il primo libro su questa professione scritto da professionisti argentini.

Nel 1994 apre HOLOS San Isidro nella Provincia di Buenos Aires.

Nel 1998 il percorso sperimentale si conclude con la dichiarazione definitiva di Corso di Laurea (triennale) ufficialmente riconosciuto con il Decreto Nr. 212/98.

A partire da questo momento il Counseling diventa una professione indipendente in Argentina. All'incirca sono 3.000 i counselors diplomati in Holos e in altre 20 istituzioni sorte successivamente nella città di Buenos Aires e nelle provincie di Buenos Aires, Misiones e Santa Fé dei quali circa il 70% esercita la professione.

Dal 1990 esiste inoltre la Associazione Argentina di Counselor che riunisce i diplomati della disciplina che in questa sede procedono all'atto di giurare un codice di etica e deontologia professionale, un atto che sostiene la pratica e convalida socialmente la sua appartenenza professionale.

Pertanto si può dire che ad oggi la professione si è installata definitivamente in Argentina; si tratta come abbiamo visto di una Laurea triennale che conferisce ai diplomati il titolo abilitante di Counselor dopo un ciclo di tre anni di studi più un quarto anno di specializzazione in aree distinte.

Si tratta a tutti gli effetti di un Corso di Laurea indipendente dalla formazione in Psicologia che viene offerta dalle varie Università del Paese.

Tanto per dare un'idea nel 2009 HOLOS contava 67 docenti e 454 alunni suddivisi in 3 turni, mattutino, pomeridiano e serale. Ad oggi gli alunni diplomati in questo istituto pilota sono 1.078.

Nell'aprile del 2007 HOLOS ha avuto l'onore di essere delegato all'organizzazione del Terzo Congresso Interamericano di Counseling, esperienza che è stata ripetuta nel 2009 con l'organizzazione anche del Quinto Congresso Interamericano di Counseling che per la prima volta ha ricevuto il patrocinio del Ministero dell'Educazione Argentino.

Suddetto istituto è inoltre il rappresentante della NBCC in Argentina autorizzato per offrire le Certificazioni Professionali nel rispetto dei parametri internazionali.

Che cos'è il Counseling in Argentina
Il Counselor assiste persone singole o gruppi di persone che hanno bisogno di un orientamento o di un processo di aiuto per prendere decisioni, risolvere problemi o per venire a capo di qualche conflitto che influisce sulla qualità della loro vita.

Nel caso in cui il counselor in questione si inserisca nell'ambito dell'orientamento Umanistico Esistenziale (nel caso di HOLOS l'asse della teoria è costituito dalla teoria di Carl Rogers e dei suoi discepoli), tra i suoi obiettivi ci sarà anche quello più profondo di facilitare lo sviluppo e la crescita del potenziale umano che è insito in ogni Essere Umano in quanto tale. A questo scopo, il focus principale sarà posto al fine di creare le migliori condizioni di benessere psico-spirituale, a livello individuale, interpersonale e socio-comunitario. Il counselor ad orientamento umanistico pertanto è un professionista che agevola l'emergere delle capacità umane, accompagnando il processo di cambio e trasformazione che permetta a sua volta il superamento delle situazioni conflittuali e apra le porte ad corretto processo di crescita della persona stessa.

La crescita umana è pertanto l'area d'azione privilegiata del counselor, dedicandosi all'accompagnamento di persone o gruppi di persone che non soffrano di patologie psichiche e che potrebbe essere definito in una sola frase come: lo sviluppo e l'evoluzione del potenziale personale dei clienti.

Le funzioni del counselor sono ampie. Tra le più comuni possiamo enumerare:
  • l'accompagnamento emotivo;
  • la prevenzione;
  • il favorire azioni che possano migliorare la qualità della vita;
  • l'assistenza nei processi di cambio;
  • l'assistenza nei processi decisionali;
  • il favorire la trasformazione e lo sviluppo delle potenzialità umane.
Queste azioni si sviluppano in quattro istanze:
  1. Prevenzione: in ambito istituzionale privato o pubblico, come ospedali, imprese, scuole, spazi comunitari;
  2. Accompagnamento nelle fasi di cambio: si tratta del processo di counseling propriamente detto che si riferisce soprattutto a:
    • momenti di cambio evolutivo come adolescenza, menopausa, anziani…
    • momenti problematici o di crisi vitali: disoccupazione, matrimonio, divorzio, lutti, uscita di casa dei figli…
    • momenti di tensione o crisi nell'ambito familiare, di lavoro, di coppia;
    • momenti problematici specifici: sessualità, disordini alimentari, dipendenze, AIDS, violenza familiare, assistenza a malati terminali;
  3. Crescita e sviluppo personale. Specifico dell'orientamento Centrato sulla Persona, destinato alle persone che, superata la fase 2) desiderino approfondire il proprio potenziale umano nella sua totalità.
  4. Evoluzione personale. Questa fase è strettamente legata al Counseling Filosofico e viene generata dal desiderio del cliente di percorrere un cammino di ricerca di un proprio posto nel mondo, un desiderio di esplorare questioni di tipo esistenziale che turbano la sua vita. In questa istanza si promuove un lavoro riflessivo, che punta a rivelare distinte modalità di essere-nel-mondo valide per ogni persona.
Ciascuna delle suddette finalità richiede al counselor l'utilizzo di abilità e strumenti specifici e appropriati che si acquisiscono durante la formazione e nel corso delle rispettive specializzazioni.

Particolarmente interessante si è dimostrato anche il ricorso ad altri strumenti e metodologie che favoriscano ad esempio il lavoro di gruppo e corporeo. Nel novembre del 2009 è stata de me presentata alla Prima Giornata Internazionale di Tangoterapia, Metodo del Dott. Trossero una proposta di integrazione tra Counseling e Tangoterapia che è mio desiderio porre al più presto in pratica attraverso degli incontri di gruppo.

D'accordo con tali funzioni la caratteristiche richieste per essere potenziali clienti del counselor sono:
  • l'esistenza di un problema, conflitto o malessere che costituisca un blocco nella vita della persona;
  • che la persona possieda un livello adeguato di motivazione e iniziativa per il cambiamento;
  • disponga di condizioni di tipo riflessivo e linguistico sia in relazione con se stessa che con le altre persone implicate nel problema.
In sintesi è necessario che la persona in questione possieda le condizioni necessarie per assumere un compromesso con la vita, possa in questo senso sentirsi responsabile in prima persona e che le circostanze non siano tanto penalizzanti da risultarle impossibile cambiarle grazie ad un percorso personale. Viceversa se alcun tipo di difficoltà, disturbo, inibizione, debolezza, malattia fisica o mentale impedisce che si generino queste condizioni iniziali, allora questa persona non sarà adatta per un processo di counseling.

Piuttosto diffuso è anche il ruolo del counselor che lavora all'interno di un gruppo di professionisti di distinte discipline come ad es.: con psicologi e insegnanti nell'ambito scolastico, con medici e psicologi in ambito ospedaliero…, etc.

Il piano di Studi
Il piano di studi è stato approvato dal Ministero dell'Educazione Argentina nel 1992 e la definizione del titolo di counselor è stata espressa nel modo seguente:
'Un counselor è un professionista abilitato per: stabilire una relazione d'aiuto psicologico destinata all'intervento attivo così come alla prevenzione, nella quale il counselor utilizzando la comunicazione linguistica e sulla base di strumenti provenienti dalla psicologia umanistica, promuove, in un tempo relativamente corto, in persone o gruppi di persone normali, disorientate, sovraccaricate, confuse o in crisi un processo attivo di apprendimento dell'auto-aiuto, la sua capacità di auto direzione, la sua competenza operativa e lo sviluppo delle sue potenzialità. Questa funzione si potrà realizzare in forma indipendente o in relazione di dipendenza…'
Primo Anno: Ciclo di Introduzione
  1. Fondamenti di Psicologia
  2. Psicologia della Personalità
  3. Approssimazione a Carl Rogers
  4. Introduzione all'Approccio Centrato sulla Persona
  5. Introduzione alla Consultoria Psicologica-Counseling
  6. Introduzione alla Filosofia
  7. Introduzione alla Antropologia Filosofica
  8. Introduzione alla Sociologia
Secondo Anno: Fondamenti Teorico-Pratici
  1. Teoria e Pratica della Consultoria Psicologica - Counseling
  2. Consultoria Psicologica - Counseling Applicata
  3. Dinamica di Gruppo I
  4. Dinamica di Gruppo II
  5. Personalità Normale
  6. Personalità Anormale I
  7. Personalità Anormale II
  8. Psicologia Evolutiva
Terzo Anno: Pratica della Consultoria Psicologica - Counseling
  1. L'intervista in Consultoria Psicologica - Counseling
  2. Pratica del Ruolo I
  3. Pratica del Ruolo II
  4. Counseling dell'Educazione
  5. Counseling d'Impresa
  6. Counseling di Coppia e Famiglia
  7. Counseling della Sessualità
  8. Counseling dell'Adolescenza
  9. Counseling nelle Dipendenze
  10. Etica e Deontologia Professionale
  11. Pratica della Consultoria Psicologica - Counseling
Per ottenere il diploma gli alunni dovranno superare l'esame finale delle 27 materie quadrimestrali previste e aver realizzato la pratica nel corso del terzo anno, con clienti reali, sotto la super visione dei docenti di 'Pratica della Consultoria Psicologica - Counseling' e 'L'intervista in Consultoria Psicologica - Counseling'.

Quarto Anno: Ciclo di Specializzazione (Facoltativo)
Si tratta di quattro cicli di un anno ciascuno. I diplomati potranno scegliere tra le seguenti specializzazioni ufficiali:
  • Sviluppo e Crescita Personale
  • Organizzazioni e Imprese
  • Educazione
  • Pastorale e Comunitario
Esistono poi altre specializzazioni non ufficiali che, con un monte ore inferiore, si possono considerare come equivalenti ad un corso di approfondimento:
  • Dipendenze
  • Orientazione per Genitori
  • Coppia e Famiglia
  • Counseling Filosofico
  • Counseling Psicocorporale
  • Assistenza Palliativa, malati terminali
  • Counseling di Gruppo
In sintesi
Il Counseling in Argentina:
  • E' una professione in sé, indipendente.
  • Nel 1987 iniziano i primi corsi.
  • Nel 1992 è stato riconosciuto ufficialmente come Corso di Laurea triennale.
  • Abilita per successivi cicli universitari di specializzazione, masters e dottorati.
Un Counselor in Argentina:
  • Assiste ed accompagna nei momenti di crisi e nei processi di sviluppo e crescita personale.
  • Si occupa di prevenzione, cambio ed evoluzione personali.
  • Accompagna, consiglia, spiega e favorisce una maggior conoscenza di se stesso.
  • Favorisce la fiducia nelle proprie capacità.
  • Integra strumenti verbali, immaginari e corporali.
  • Invia o lavora in equipe interdisciplinare quando la presenza di patologie mediche o psichiche lo richieda.
  • Lavora con individui, coppie, famiglie, gruppi.
  • Aiuta nell'orientamento e fornisce la sua consulenza a Istituzioni scolastiche, religiose, ONG, imprese private e organismi statali.
Francesca Fedrizzi, counselor professionista, è laureata in Economia e Commercio. Dopo aver effettuato studi di counseling in Italia, si trasferisce in Argentina. Qui effettua un nuovo ciclo di studi in counseling ed esercita la professione di counselor.

titolo: Il counseling in Argentina: storia, formazione e pratica
autore/curatore: Francesca Fedrizzi
argomento: Storia del counseling
fonte: AssoCounseling
data di pubblicazione: 13/03/2010
keywords: Francesca Fedrizzi, counseling, Argentina, storia, consultoria psicologica

Home | Privacy | Note legali | Sportello utente | Contatti | Partnership | RSS

© 2009-2021 AssoCounseling. Codice fiscale 97532290158. Tutti i diritti riservati.