Home | Elenco iscritti | Elenco scuole | Aggiornamento | Supervisione | Eventi | Come iscriversi | News | Rassegna stampa

Vai alla home page
Oggi è mercoledì 16 ottobre 2019

   .: Come iscriversi
   .: Esami
   .: Assicurazione
   .: Definizione di counseling
 
   .: Cerca un socio
   .: Informazioni utili
   .: Linee guida
   .: Sportello utente
 
   .: Elenco scuole
   .: Cerca un corso
   .: Promuovi un corso
   .: Formazione continua
 
   .: Chi siamo
   .: Cosa facciamo
   .: Gruppo dirigente
   .: Recapiti e contatti

Gli eventi di AssoCounseling


 
Arrivano i criteri per il riconoscimento. Ieri il Cnel ha infatti riapprovato i requisiti che devono avere le associazioni non regolamentate per sedersi ai tavoli europei, ai sensi dell´articolo 26 del dlgs 206/07 di applicazione della direttiva qualifiche. La prossima settimana si procederà a esaminare le prime pratiche. Resta però la frattura interna alla seconda commissione Lavoro. E´ passata infatti la linea della maggioranza dei consiglieri, che come requisito per il bollino blu richiedono unicamente che l´atto costitutivo dell´associazione, dal quale risulti il nome e l´oggetto sociale nonché lo statuto su base democratica, debba essere antecedente di almeno quattro anni. Mentre per tutti gli altri requisiti, e cioè elenco degli iscritti, codice deontologico e formazione continua, basta averli al momento della presentazione della domanda di riconoscimento. Quanto alla diffusione territoriale delle associazioni, il metodo individuato non chiederebbe una presenza in tutte le regioni d´Italia. Su questi punti, resta il disaccordo della componente minoritaria dei consiglieri della II commissione.

«Per la corrente sindacale di maggioranza», ha spiegato il consigliere Roberto Orlandi, «l´unico elemento significativo perché l´associazione possa partecipare ai tavoli europei è che sia in vita da almeno quattro anni. Gli altri requisiti devono sussistere solo nel momento in cui viene presentata la domanda. Il risultato, in questo modo, è che il governo abiliterebbe dei soggetti a cui mancano titoli fondamentali e di merito, come il codice deontologico o l´aggiornamento continuo degli iscritti. Noi sosteniamo che debbano partecipare ai tavoli solo le associazioni che hanno dimostrato negli anni una adeguata professionalità e diffusione sul territorio e una deontologia applicata». «Perché avere il codice deontologico, per esempio, nell´ottobre del 2010», ha detto ancora Orlandi, «significa che l´associazione se ne è dotata, ma non che l´ha effettivamente applicato».

«Siamo dispiaciuti che si sia presa questa piega», ha concluso il consigliere della seconda commissione, «il risultato sarà che dal Cnel non uscirà nessun parere, ma due distinti orientamenti».

titolo: Associazioni. Arrivano i criteri CNEL
autore/curatore: Gabriele Ventura
fonte: Italia Oggi
data di pubblicazione: 21/10/2009

Home | Privacy | Note legali | Sportello utente | Contatti | Partnership | RSS

© 2009-2019 AssoCounseling. Codice fiscale 97532290158. Tutti i diritti riservati.